Chi sono


Costantino Rizzuti: Sono un compositore, artista del suono (sound artist) e artigiano digitale (maker) con una passione per l'Arte e la Tecnologia. Ho una formazione ingegneristica. Negli anni ho poi approfondito la conoscenza delle tecnologie del suono, della musica elettroacustica e dell'informatica musicale. Ho, prima, realizzato un master in Ingegneria del Suono e un dottorato di ricerca sulla Musica e i sistemi complessi e, in seguito, ho avviato un percorso di studi in conservatorio. Nel 2014 ho conseguito il diploma triennale in musica elettronica e, nella primavera del 2019, il diploma di Biennio in Musica elettronica presso il Conservatorio di Cosenza con i Maestri Francesco Galante e Ivano Morrone.

Cosa faccio

Sono interessato a esplorare le opportunità offerte dall'uso creativo delle tecnologie nel campo dell'Arte. Negli ultimi dieci anni circa mi sono dedicato, dunque, a sviluppare programmi informatici per generare suoni, musica, immagini e video. I miei principali campi di ricerca sono la composizione algoritmica, la sintesi del suono. Infatti, mi affascina  molto l'uso di modelli matematici a fini generativi come strumenti di supporto e di esplorazione dei miei processi creativi. Inoltre, mi dedico con grande interesse anche dalla creazione di sistemi e ambienti interattivi e generativi che consentono di rendere i fruitori agenti attivi nel processo di relazione con l'opera d'Arte attraverso il trasferimento di, più o meno, ampi campi di azione e alterazione del processo creativo e del decorso temporale delle opere.

Sono affascinato dall'uso dei paradigmi di ricerca dell'Intelligenza Artificiale e dell'Artificial Life in contesti di creazione artistica. In questo ambito, sono interessato a sperimentare l'opportunità di trasferire, attraverso la programmazione, le mie conoscenze, i miei modelli concettuali e le mie idee di esperienza artistica all'interno di macchine e oggetti interattivi. Ciò al fine di stabilire un processo ciclico che consente di verificare e valutare i risultati ottenuti modificando e aggiornando il programma in base alle proprie esigenze estetiche e alla propria visione artistica e di osservare, modellare e ripensare il proprio Sé alla luce dei risultati ottenuti.

Punti di riferimento

Le tendenze artistiche che più influenzano la mia personale ricerca sono, da un lato, le esperienze dalla musica del Novecento: la musica elettronica, la computer music e la musica sperimentale e d'avanguardia del Novecento, dall'altro lato, le pratiche installative e performative legate al suono (sound art), l'arte cinetica e programmata.

Costantino Rizzuti Composer and sound artist

Lavori scelti:

Negli ultimi anni ho realizzato brani acusmatici e per live electronics presentati presso conferenze e festival nazionali e internazionali. A partire dal 2010, mi sono dedicato con crescente passione alla realizzazione di installazioni sonore e audio-visuali presentate in occasione di conferenze, festival nazionali e internazionali e di mostre. Sono anche molto interessato alla realizzazione di oggetti sonori interattivi, strumenti musicali elettronici e a tante altre cose strane.

Installazioni

Int(h)e(r)net (2015), installazione sonora, opera realizzata nell'ambito della rassegna Lentine promossa dall'associazione Tecnè, 9 Dicembre 2015 - 10 Gennaio 2016, Tecnè3, Cosenza.

Aracne (2015), installazione sonora interattiva, partecipazione alla XXVIII edizione del premio Pandosia, 25 Ottobre, 1 Novembre 2015.

Interactive Landscape (2015), installazione sonora interattiva, L'arte di Nutrire, Gli aperitivi al museo. Museo archeologico di Vibo Valentia, 10 Ottobre 2015.

Le corde dell'anima (2015), installazione sonora interattiva.

  • Invasioni digitali: invadiamo Villa Rendano, 8 Maggio 2016 Cosenza.
  • Face Festival, Parco Ecolandia, Reggio Calabria,  6/7 Settembre 2015.
  • Inaugurazione Tecnè3, spazio espositivo curato dall'associazione Tecnè, 18 Luglio - 1 Agosto 2015, Cosenza.

Performance

Echi da Oriente (2015), azione musicale per campana armonica, voce, suoni elettronici e live electronics, prima esecuzione presso il Padiglione Tibet, curato da Ruggero Maggi, presso la chiesa di Santa Marta in occasione dell'Art Night Venezia 2015.

Me contro Io (2014), per tre performer, prima esecuzione 30 Dicembre 2014 in occasione del Roccella Jazz Festival, Roccella Jonica (RC).

Noisy Silence. The sound of chaos (2014), azione sonora per suoni elettronici, prima esecuzione presso la chiesa di San Cristoforo a Lodi in occasione del finissage della mostra Caotica.2014 curata da Ruggero Maggi.
PN (2013-2014) è stato eseguito in occasione dell'EMUFest 2014 – International Electroacoustic Music Festival, Conservatorio Santa Cecilia di Roma.

Composizioni

Advaita (2012), per flauto ed elaborazione elettronica in tempo reale, nel giugno 2012 ha vinto la IX edizione del Premio delle Arti, sezione Musica e nuove tecnologie, categoria Live.

Risonanze (2011) è stata selezionata per l'esecuzione nell'ambito dei concerti svolti in occasione dell'edizione 2012 della International Computer Music Conference (ICMC).

Premi:

Menzione speciale per l'opera Le Corde dell'Anima per il legame tra scienza tecnologia e arte, Geni Comuni 2016, Museo del Presente, Rende (CS).

IX edizione del Premio delle Arti, sezione Musica e nuove tecnologie, categoria Live, Giugno 2012, Advaita, per flauto ed elaborazione elettronica in tempo reale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *